10 gennaio 2015

Crema di ceci con baccalà


crema ceci baccalà
Questa crema di ceci con baccalà è un'altra variazione del tema "legumi-merluzzo conservato", una splendida combinazione che ritroviamo sia nella cucina ligure tradizionale (stoccafisso con i bacilli, piccole fave dal colore scuro) che nelle ricette degli chef alla moda. Il piatto che vi propongo oggi appartiene alla seconda categoria, ed infatti si tratta di una ricetta proposta da Antonino Cannavacciuolo, nella nota trasmissione televisiva "Cucine da incubo"; dove però io ho preferito sostituire il rosmarino con il più deciso timo fresco. Si tratta comunque di una ricetta facile anzi facilissima, leggera, e ovviamente molto buona.


Ingredienti (dosi per 2 porzioni)

  • 400 grammo di ceci lessati (vanno bene anche quelli in scatola, dopo averli passati sotto l'acqua calda corrente)
  • 4 fettine di baccalà dissalato tagliate molto sottili (come per preparare un carpaccio)
  • olio d'oliva extra vergine q.b. (potete ometterlo se preferite un piatto light)
  • mezza cipolla
  • qualche rametto di timo fresco
  • pepe nero macinato o pestato al momento
  • sale q.b.


Preparazione

1. Versate i ceci in una casseruola, copriteli a filo d'acqua unite la mezza cipolla, e portate ad ebollizione. Cuocete una decina di minuti, poi spegnete. Eliminate la cipolla, frullate il tutto usando un frullatore ad immersione fino ad ottenne un composto perfettamente liscio ed omogeneo. Aggiustate di sale e pepe. La crema può essere preparata con grande anticipo.

2. Lavate ed asciugate il timo.

crema ceci baccala cannavacciuolo

3. Al momento di servire, portate ad ebollizione la crema di ceci, frullatela ancora per renderla spumosa, distribuitela in piatti fondi individuali. Deponete sopra le fettine di baccalà, poi cospargete con le foglioline di timo. Se non volete un paitto light, completate con un filo d'olio d'oliva extra vergine. Servite subito.

2 commenti:

  1. I bacilli non sono ceci, ma una qualità (nostranissima fra l' altro) di fave

    RispondiElimina
  2. Ha perfettamente ragione, mi scuso e vado subito a correggere

    RispondiElimina